I robot sul lago

Un uomo cammina lentamente lungo la riva di un lago. La passeggiata viene ripetuta due volte, e i ciak si differenziano per luce, suono, percezioni. Per due volte l’uomo recita lo stesso estratto dal saggio La France contre les robots, scritto da Georges Bernanos alla fine del 1944, che con disarmante attualità evoca la Rivoluzione contro l’ordine esistente. Un monito due volte si ripete: «Un mondo vinto per la Tecnica, è perduto per la Libertà».

Buona visione.

 

 

 

 

Informazioni su Walter Bottoni

Nato il primo settembre 1954 a Monte San Giovanni Campano, ha lavorato al Monte dei Paschi. Dal 2001 al 2014 è stato amministratore dei Fondi pensione del personale. Successivamente approda nel cda del Fondo Cometa dei metalmeccanici dove resta fino 2016. Attualmente collabora con la Società di Rating di sostenibilità Standard Ethics.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento